Home
Autori
Chi siamo  Catalogo E-commerce
Collane editoriali
Photo Album 1°
Eventi - FAQ - Contatti
Contatti e consigli per gli acquisti
Libro Ospiti
EDIZIONI EBOOK
F.A.Q.
Premi letterari, riconoscimenti, menzioni
Partecipazione Premi Letterari
Privacy
Privacy policy completa
Testimonianze degli autori e delle autrici
Catalogo pubblicazioni/E-commerce
Catalogo pubblicazioni/E-Commerce pag 2
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 


    Incominciamo a sentirci tutte le sere, cerco di tranquillizzarla ma l’andamento non è del tutto buono. La imploro di ricoverarsi, ma non ne vuole sapere. Così dal momento che comincia la terapia del secondo step non ci dormo per parecchi giorni per paura che possa arrivare a un’improvvisa insufficienza respiratoria…






____________________________________________________________

Estate_2020_Ghidotti_copertina-1_(1)Questo libro narra di come un ragazzo di Bergamo, di diciotto anni chiamato Andrea, ma meglio conosciuto come Ghido, trascorse l’estate 2020, prima con i suoi amici nella Bassa Bergamasca, poi a Pietra Ligure: località marittima situata vicino a Savona, in cui andava ogni anno per passare il periodo estivo. Era un ragazzo che nel corso degli anni aveva fatto numerose conoscenze grazie alle partite di calcetto e ad alcune serate: creò infatti un unico gruppo con quasi tutti i giovani che andavano in villeggiatura in quel paesello sulla costa ligure, gruppo al quale ogni giorno si aggiungevano diverse persone. Cambiarono i rapporti e Ghido fece nuove conoscenze che influenzarono il seguito delle vacanze. Quello fu anche l’unico anno in cui si giocarono Serie A e Champions League durante i mesi di luglio e agosto. Essendo un tifoso appassionato dell’Atalanta, non poteva perdersi neanche una partita e questa passione riuscì a trasmetterla anche ai suoi amici, soprattutto durante la sfortunatissima partita contro il Paris Saint Ger-main. Un’altra sua grande passione era quella di organizzare feste in spiaggia, chiamate festù, che ebbero moltissimo successo: tantissimi ragazzi preferirono frequentare queste feste rispetto alle serate nelle di-scoteche e nei locali della riviera




___________________________________________________________



HAVE_A_DRINK_OF_ME

Have a drink on me non racconta una storia qualunque, ma tra le sue pagine si celano le parole che l’autore ha sentito l’esigenza fisica di esternare, riguardo a un demone che ancora invade il corpo e l’anima di troppi giovani come lui: l’alcol. È una storia vera, cruda, fredda dove, senza mezze misure e senza più nascondersi, l’autore narra il viaggio della propria vita con l’alcol e poi, finalmente, il viaggio contro di esso. Una battaglia atroce contro un avversario ostico ma definitivamente battuto con l’impegno, la costanza, la tenacia e soprattutto l’aiuto delle persone a lui care.





______________________________________________________________



 

Amnèsia

Leonardo, ragazzo introverso e riflessivo, ha vissuto la sua giovane età in un piccolo paesino di provincia, Amnèsia. Quando sceglie di intraprendere gli studi universitari è costretto ad allontanarsi dalle sue origini.
Non essendo dotato del dono della scrittura per descrivere la sua storia, decide di affidarsi a un misterioso personaggio.
Nella lontananza dal suo luogo nativo, fra i ricordi degli amici Carmelo e Andy, e l’amore “infinito” per Cecilia, Leonardo racconta allo scrittore il percorso del suo cambiamento, nel sogno del ritorno.
Riuscirà a rivedere i profili delle dolci montagne Amnèsiane?
Riuscirà a far rifiorire nuovamente nel suo “essere” l’amore?
Riuscirà a cogliere la “dimenticanza”?

Site Map